Archive Page 2

Sulla religiosità del corteo delle chiavi

In molti mi hanno chiesto se il corteo delle chiavi sia un corteo religioso o meno.
Il corteo è religioso, non è una processione ma non è neppure l’incontro di autorità civili e religiose per un dibattito o una passeggiata. é un momento di incontro sacralizzato.

i segni della religiosità del corteo, quasi un introitale all’evento successivo, sono chiari. Il Sacerdote non è “in borghese” ma in cotta e STOLA (simbolo per eccellenza del sacerdozio e della sacralità) prosegue inoltre preceduto dai ministri e alla fine del corteo (dopo il passaggio di testimone delle chiavi) si apre la grata e il reliquiario della Patrona. Non solo le processioni sono sacre, certi momenti sono cosi percepiti anche senza la presenza di fercoli e statue.

Che il corteo possa con il tempo assumere aspetti sempre più laici è un altro paio di maniche, ma è e resta un momento liminare al sacro ed esso stesso sacro. Non dimentichiamo che gli anziani si segnano con la croce quando passano le chiavi, quelle stesse chiavi che il poeta Mazzola Barreca ebbe a definire in maniera eccelsa “I CHIAVI DU PARADISU”.

Credo che se si possa definire civile (e neanche del tutto) la parte del corteo che dal municipio si snoda fino alla Matrice, ma una volta consegnate le chiavi all’autorità religiosa è un popolo che si muove per andare da Sant’Anna, espressione di religiosità…è na “fuddra ca vo i chiavi! e sunnu i chiavi du Paradisu!”

Quelle chiavi che sono il vero motivo e il vero fulcro di tutto il resto….le protagoniste.

Annunci

E’ finita la festa

Image

La festa è finita, la santa reliquia è stata riposta di nuovo dietro la grata, ma tra un anno ci ritroveremo di nuovo tutti all’ombra del castello per pregare la santa patrona.

Chi scrive porta testimonianza di fede, porta testimonianza di persone che hanno versato lacrime di gioia e di fede dinnanzi la nostra sant’Anna, di persone il cui cuore è esploso di gioia. Porta testimonianza di fede profonda e forte di chi crede veramente e desidera con tutto il cuore seguire l’esempio di devozione e amore della nonna di Gesù e della madre della Madre nostra.

Pieno il cuore della più sincera venerazione,
io mi prostro dinanzi a voi, o gloriosa S. Anna.
Voi siete quella privilegiata e prediletta
che per le vostre straordinarie virtù
e santità meritaste da Dio la somma grazia
di dar vita alla Tesoriera di tutte le grazie,
alla Madre del Verbo Incarnato, la Santissima Vergine Maria.

Salvatemi da ogni pericolo in vita
e assistetemi nel punto della morte
affinché salva giunga in Paradiso a lodare voi,
Madre felicissima e il Verbo di Dio,
fattosi uomo nel seno della purissima vostra Figlia,
la Vergine Maria.

SESTO MARTEDI IN ONORE DI SANT’ANNA

ImmagineMi rallegro con Voi, o gloriosissima patrona Made Sant’Anna, per la singolare dignità, a cui foste innalzata nel dare al Padre Eterno una Figlia degnissima, al Verbo Divino una Madre Santissima, allo Spirito Santo un sposa purissima. Impetratemi vi prego, la grazia di glorificare sempre la Santissima Trinità, perchè progredendo di virtu in virtù. possa salire il monte della perfezione ed entrare nella patria degli eletti. 

PATER, AVE E GLORIA

mi rallegro sant’Anna mia

vera madre di Regina

vaga rosa senza spina

che levò la colpa ria 

mi rallegro sant’Anna mia!

QUINTO MARTEDI IN ONORE DI SANT’ANNA E PRIMO DI LUGLIO

Mi allegro con Voi, o gloriosissima Patrona Madre Sant’Anna, per il magnanimo cuore, con cui, fedele alla promessa fatta, offriste a Dio nel tempio la vostra figlia Maria, nella tenera età di tre anni, privandovi delle vostre più amabili delizie.

Impetratemi, vi prego, un generoso distacco dai beni di questa terra , che impediscono il sacrificio di me stesso a Dio ed il suo divino amoe, pechè possa cosi facilmente aspirare alla celeste beatitudine.

PATER AVE E GLORIA

mi rallegro Sant’Anna mia

che a Dio foste ubbidiente

voi al tempio l’ innocente

offeriste alma Maria

mi rallegro sant’Anna mia!

QUARTO MARTEDI IN ONORE DI SANT’ANNA

Mi rallegro con Voi o Gloiosissima patrona Madre Sant’Anna, per qull’ineffabile gaudio, che provaste nel nutrire col vostro latte e crescere con le vostre affettuose cure la Bambina Maria, che riceveste in premio delle vostre grandi virtù.
Impetratemi vi prego, la grazia,  di corrispondere ai tanti doni  che dalla Divina bontà ho ricevuto senza alcun merito. per essere fatto degno di venire ammesso all’eterna felicità

PATER, AVE E GLORIA

Mi rallegro sant’Anna mia 

che nutriste vecchierella
Maria del mare stella

vergin pura e tutta pia

mi rallegro sant’Anna mia.

Immagine 

terzo martedi in onore di Sant’Anna

mi rallegro con Voi, o gloriosissima Madre Sant’Anna, per quell’immensa gioia che provaste, e pe quel vivo affetto d cui fu acceso il vostro cuore, nell’accogliere la prima volta fra le vostre braccia la Vergine Maria, la cui nascita di gaudio riempi tutta la terra.
Impetratemi vi prego, la grazia di godere dei frutti della redenzione e mostrarmi degno figlio di questa amatissima Madre Maria, così da conseguire la gloria beata.

Pater, AVE E GLORIA

mi rallegro Sant’Anna mia

per quel frutto sì fecondo

che lodare tutto il mondo

degnamente non porria

mi rallegro sant’Anna mia

SECONDO MARTEDI IN ONORE DI SANT’ANNA

Mi rallegro con Voi, o Gloriosissima Patrona Madre Sant’Anna, per quel gaudio che provò il vostro cuore all’annunzio dell’Angelo, avere il Cielo accolte le vostre lacrime ed esaudite le Vostre preghiere, frutto delle quali fu quella Figlia bella e Immacolata, che Voi deste al mondo. 
Impetratemi, Vi prego, la rassegnazione ai Divini voleri, insieme allo spirito di una fervorosa orazione, e come Iddio tolse la sterilità dal Vostro seno, tolga altresì la mia infecondità spirituale, onde meritare l’eterna corona del cielo

Pater, Ave, Gloria. 

Mi rallegro Sant’Anna mia
Vecchierella fortunata
che dall’Angelo avvisata
concepiste a noi Maria
mi rallegro Sant’Anna mia!

Immagine